Pagine

venerdì 6 gennaio 2017

LOL....SWAG......OMG......#...........WTF.......TGIF........^____^


WTF è un acronimo (cioè una parola formata da una o più lettere iniziali di altre parole) che significa “What the fuck”. Si usa soprattutto nelle conversazioni online. Ma che cosa significa appunto What The Fuck (WTF)? E’ una espressione americana che possiamo tradurre in “ma che c***o” oppure “ma che diavolo” o ” ma che accidenti”. E’ un’espressione di sorpresa che si utilizza quando si vede qualcosa senza senso o qualcosa di strano. In alcuni casi usare questa espressione significa esprimere disgusto o disprezzo. Qui di seguito due esempi trovati in rete che dimostrano quando è opportuno l’espressione…. WTF ?!?! e a voi guardando queste immagini e foto non viene da dire: “ma che c***o ?!?!” Spesso durante le conversazioni in chat o nei commenti che trovate su Facebook in corrispondenza di un vostro post o di un’immagine, avrete visto l’espressione OMG. E’ presto detto: O.M.G. è un acronimo inglese di Oh My God ! e cioè tradotto significa Oh mio Dio ! Vista la traduzione è semplice comprenderne l’uso che si può farne. Lo si usa soprattutto per esprimere stupore. Cosa significa TGIF? Cosa vuol dire TGIF? Qual è l’Origine della sigla TGIF? Qual è la traduzione di TGIF? Calma. Anzi calma e gesso. E’ un acronimo e significa Thanks God It’s Friday e cioè Grazie a Dio è venerdì. Recentemente (giugno 2011) T.G.I.F. è stato riscoperto grazie al singolo di Katy Perry “Last Fiday night (T.G.I.F.)” ma l’origine è più antica. Intanto il venerdì in passato negli Stati Uniti, dove nasce l’acronimo, era il giorno di paga. Poi è stato riscoperto negli Stati Uniti dagli studenti dei college in quanto il venerdì era il giorno del devasto, quindi dei party delle feste e dell’alchool. Ma l’espressione è conosciuta in Italia dal 1978 e cioè quando un film americano dal titolo appunto Thanks God it’s Friday divenne celebre; erano gli anni della disco music, dei John Travolta e il film narra proprio le vicende legate al ballo. Il venerdì era l’ultima giorno lavorativo della settimana e in discoteca ci si ritrovava per divertirsi e per le gare di ballo. Qui trovate un bel poster da condividere sulla vostra bacheca di Facebook o su Pinterest perché…. grazie a Dio è venerdì per tutti. Forse l’avete sentito più volte e più volte vi sarete domandati cosa significa SWAG, cosa vuol dire SWAG. Se prendiamo un dizionario inglese troverete che il significato è refurtiva, malloppo, bottino, ma in realtà nell’accezione che ha assunto nello slang (soprattutto nell’hip hop) vuol dire cool, figo, una cosa figa, o una cosa che spacca! LOL Lo trovate spesso nelle conversazioni in chat o nelle conversazioni sui social media, da Facebook a Twitter a Yahoo. Spesso è a commento di un’immagine divertente perché lol è un acronimo di una frasetta inglese Laughing Out Loud, che tradotto significa ridendo a voce alta. L’acronimo è appunto una parola formata da una o più lettere iniziali di altre parole. Un’altra scuola di pensiero sostiene che sia l’acronimo di Lot of Laughs (un sacco di risate) ma poco cambia. In ogni caso se trovate un’immagine divertente o una battuta divertente e volete commentarla e scrivete lol non sbagliate certo; in tale modo state dando il vostro apprezzamento e mostrate che vi sta facendo ridere cio’ che state guardando e commentando. Ultimamente va diffondendosi anche un’italizzazione di tale espressione che è: lollissimo che significa appunto molto lol, divertentissimo. In alternativa a LOL o lollissimo potete anche usare LMFAO. 
Come qualcuno di voi avrà notato sempre più spesso si vede su Facebook il simbolo del cancelletto (#) e che trovate sulla tastiera in genere sullo stesso tasto della à accentata. Andiamo con ordine. Diciamo intanto che Mark Zuckerberg (pronuncia zacherberg) che è l’ideatore di Facebook aveva in previsione di  introdurre anche lui il cancelletto su Facebook. Finalmente questa novità è arrivata ma prima d’ora molti avevano già iniziato ad usarlo sebbene non funzionasse come doveva funzionare. Innanzitutto va detto che l’uso dell’hashtag su Facebook, fino a pochi giorni fa era improprio anche se non del tutto sbagliato; il simbolo # viene usato soprattutto su Twitter dove subito dopo il simbolo #viene scritto (senza lasciare spazi) una parola che identifica l’argomento a cui è riferito quel tweet. L'utilità però del parola scritta preceduta dal cancelletto non è solo questa. Infatti se inserite il simbolo # e subito dopo una parola, noterete che assumerà un colore diverso il che significa che è una parola che si può cliccare e qui scoprirete la vera utilità del cancelletto#


 
Fonte web.

lunedì 2 gennaio 2017

#ETOP Tappa2NovaGorica#

#eccoilprogramma #ETOPTappa2
Un grazie speciale a Karlaš Miro e al Casino' Perla per aver accettato, insieme a ETOP, di contribuire a rendere il freeroll ancora piu' importante, versando 5 euro nel montepremi per ogni entrata nei side dell'evento e per far disputare il FREEROLL SUNDAY senza prelevare nulla dal montepremi per il lavoro dei dealer, offrendo di fatto le due ore e venti minuti di torneo a tutti i giocatori. E'....TOP il Casino' PERLA!!!!
#saràunabellissimafesta #ETOPNovaGorica
- Questi sono i migliori prezzi 2017 che il Casinò Perla ha riservato ai nostri giocatori.
- tutte le prenotazioni dovranno obbligatoriamente transitare da Martina o Petra, ai riferimenti che trovate evidenziati
- tutti i possessori di Privilege Card potranno utilizzare i punti accumulati per riservare le camere. Martina e Petra vi assisteranno su questo.
- i prezzi si intendono a camera (doppia 1 notte 80 euro - 40 euro a persona)
Vi aspettiamo.....
#ETOPNovaGorica



Pagina Facebook:
ETOP


Patty Patrizia PR e Blogger " Eventi di Poker "

Ciao a tutti,Vi aspetto nella mia nuova pagina Facebook:
Patty Patrizia PR e Blogger " Eventi di Poker "

*___* SHOWDOW #ETOP# *___*




Grazie a Paolo Fabris e allo Showdown di Savona...
Domenica 22 gennaio saremo da loro con il nostro torneo, che porterà i giocatori liguri a conoscere la nostra formula e a giocarla in vista della seconda tappa di Nova Gorica a Febbraio.
Ci vediamo il 22 a Savona.
Showdown:

ECCOVI IL PROGRAMMA DEL MESE DI GENNAIO:
AVREMO 2 PUNTI FORTI CHE CARATTERIZZANO IL MESE IN CORSO:
1) SABATO E DOMENICA 7 E 8:
UN MAIN EVENT DA 120 CON 5.000 DI GARANTITO, LA FORMULA SARA' UNA BOMBA, IL BOUNTY PROGRESSIVE!!!!
PER LA PRIMA VOLTA LO GIOCHEREMO LIVE, OGNI VOLTA CHE ELIMINI UN GIOCATORI INCASSI IL 50% DELLA SUA TAGLIA E L'ALTRO 50% INCREMENTA IL VALORE DELLA TUA, CON IL PROGREDIRE DEL GIOCO I PLAYERS AVRANNO TAGLIE SEMPRE PIU' RICCHE E IL GIOCO SARA' VERAMENTE UNO SPETTACOLO.
PER QUESTO EVENTO FAREMO, OLTRE AD UN TicketNoRake AD HOC, UNA INTERA SERATA FREEROLL IN CUI SI GIOCHERA' GRATIS CON 1 TKT GARANTITO.


2) DOMENICA 22
PER LA PRIMA VOLTA PORTEREMO IN LIGURIA IL NUOVISSIMO FORMAT "ETOP", SARA' UNA SERATA CON NUOVI AMICI, OSPITI E GADGET, CHE VERRANNO PER TRASPORTARCI IN QUESTA NUOVA FORMA DI GIOCO, NATA DAI GIOCATORI, CHE HA AVUTO UN GRANDISSIMO SUCCESSO ALLA PRIMA EDIZIONE DI VIENNA.
CON QUESTA SERATA CONOSCEREMO IL MONDO ETOP IN PREVISIONE DI UNA TRASFERTA CHE FAREMO PER LA SECONDA TAPPA DI ETOP A NOVA GORICA DAL23 AL 27 FEBBRAIO!
SAREMO POI SEMPRE CONCENTRATI SUI NOSTRI 3 TORNEI SETTIMANALI, TUTTI VALIDI PER LA CLASSIFICA, UNA NUOVA FORMULA PER IL LUNEDI', CHE RICALCA UN PO' VECCHIE ABITUDINI, E GLI APPREZZATISSIMI BIG DAY, IL CLASSIC ED IL LIGHT DEL VENERDI' E DEL MERCOLEDI', CON PAUSA BUFFET.
IL TicketNoRake CAMBIA, IL BUY-IN SALE A 10 CON UN TICKET DA 50 OGNI 5 ISCRITTI AL LUNEDI' ED AL VENERDI', FAREMO UNA VERSIONE SPECIALE AL MERCOLEDI', DOVE SI VINCERA' UN TICKET OGNI 4 ISCRITTI, PER IL BUY-IN DEL BIG DAY LIGHT
OGNI DOMENICA VI OFFRIREMO LA POSSIBILITA' DI GIOCARE, UNA VOLTA SU DUE CON EVENTI IMPORTANTI (QUESTO MESE PROGRESSIVE E ETOP), LE ALTRE CON TORNEI DA BUY-IN MEDI MA CON STRUTTURE BELLE DA GIOCARE!

#ETOPSpecialEventCasinòdiVenezia #Cànoghera #Lulagames

Ci siamo! Ora è ufficiale!
Il nostro primo #ETOPSpecialEvent
sarà dal 12 al 16 gennaio al Casinò di Venezia - Cà Noghera!!
Grazie a Massimo Laganà patron di Lula's Games e alla Direzione del Casinò di Venezia.
#ETOPSYMPHONYINVENICE vi aspetta per una settimana di poker spettacolo in laguna.
Il Main Event ETOP e poi OMAHA, EXPERIENCE, BOUNTY, FRIENDS per vivere e giocare la nostra formula, non solo sul main, ma anche sui side event.

Venezia,una città fantastica per una fantastica sinfonia pokeristica. 

Vi aspettiamo!
 

Sono disponibili di fronte al Casino' di Ca' Noghera le ultime 5 camere doppie al prezzo di euro 35,00 a persona per notte da giovedì 12 a lunedì 16 gennaio.
Possibilità anche di colazione e ristorante, pranzo e cena.
Chi ne volesse approfittare, deve confermare entro e non oltre domani 3 gennaio 

(salvo disponibilità esaurita).
Contatto WhatsApp: 377 4975890. 


Casinò Cà Noghera
Via Paliaga 4/8 - Tessera - Venezia
Come raggiungerci:
in automobile.
A 5’ dall’aeroporto Marco Polo.

con la navetta gratuita del Casinò di Venezia.
Partenza da Venezia, Piazzale Roma.
Partenza da Mestre, fronte Stazione ferroviaria con il bus di linea ACTV
Fermata Ca’ Noghera. Partenza da fermata Aeroporto una volta all’ora.


""" Perculare """



Se di fronte alla parola “perculi” spontaneamente appoggi l’accento sulla “u” e, senza pensarci due volte, senti nel termine tutto l’intento canzonatorio, ironico e irridente, cioè la “presa per il culo” fattasi verbo sintetico e coniugabile (“perculare”), vuol dire che vivi appieno nel presente del lessico spiccio e malleabile, quello che non pone quasi più confine tra gergalità e uso comune. Se, invece, ti viene da spostare l’accento sulla “e” (pérculi), significa – ahi te – che ti sono rimaste impigliate, in qualche neurone, le antiche nozioni del latino ginnasiale e la declinazione del verbo “percèllo” (percello, is, percŭli, perculsum, ĕre), verbo transitivo equivalente a: abbattere, colpire, sconfiggere, spaventare, sbigottire. Perculare, perculeggiare, perculeggiamento, perculato, invece, sono tutte varianti possibili del “prendere per il culo” modificato geneticamente, sintetizzato nel presente. Una sintesi che ha, forse, una derivazione anglossassone, là dove nome e verbo molte volte coincidono.
Percolato, ecco una parola tecnica che è diventata, quasi, d’uso comune. Esiste un “percolato” del lessico, negli usi linguistici correnti? Una spazzatura che cola, che perde, un’infiltrazione che genera gerghi? Qui non si persegue la purezza della lingua ma la sua “biodiversità”. La sintesi del “perculare” si porta dietro contesti d’uso precisi e chi usa perculare in certi contesti sarà pure disposto, comunque,  a usare “prendere in giro”, “sbeffeggiare”, “irridere”, “canzonare”, “sfottere”, “prendere per i fondelli, per il culo, per il bavero” in altri. Il problema nasce, dal nostro punto di vista, quando la parola “nuova” azzera e sostituisce tutte le parole “vecchie” per esprimere la stessa cosa.
Questa rubrica è stata spesso tacciata di “passatismo”; proprio noi che, riposta la parrucca vittoriana nell’armadietto, a fine giornata, non ci stanchiamo di professare una teoria del significato totalmente vincolata ai giochi linguistici! L’uso come grande regolatore del significato. E pazienza…ognuno può perculare come vuole il prossimo suo. Oppure se stesso, involontariamente, ogniqualvolta trascuri la bellezza iridescente della nostra lingua, la libertà preziosa di poter scegliere nella ricchezza semantica d’ogni singola sfumatura. Le forme di resistenza possibile sono ancora di tipo lessicale, i filtri drenanti coi quali ognuno può fermare il percolato di parole del presente. 
Fonte:
Lapis #24 (sulle nuove forme sintetiche del canzonare!